11 maggio 2007

baia dei turchi - otranto

VERGOGNA!

La Regione Puglia ha nuovamente rilasciato, in data 27/04/2007, una concessione per l'installazione di "servizi" nella spiaggia denominata Baia dei Turchi, sul litorale appartenente al comune di Otranto. Lo stesso sito dove un anno fa fu rilasciata la concessione, per un anno, per la costruzione di uno stabilimento balneare, alla stessa persona.
Vi esprimiamo con forza la nostra indignazione.
Riteniamo che la Regione Puglia abbia commesso un grave errore, non rispettando i desideri e le esigenze dei cittadini, otrantini, italiani e non italiani, che "abitano" la costa e che la vivono nel periodo estivo.
Non possiamo tollerare che ancora una volta, in barba ai buoni propositi dichiarati un anno fa, voi che governate la Puglia non rispettiate le idee di tutela del territorio, di sviluppo turistico ed economico, non rispettiate i voti di un consiglio comunale che, all'unanimità, un anno fa ha deciso di considerare "libera" la Baia dei Turchi.
Il territorio di Otranto è già densissimo di spiagge privatizzate.
Non tolleriamo l´ulteriore sfruttamento mercantilistico di uno degli ultimi angoli di paradiso di cui la collettività, e nessun altro, può ancora sentirsi padrona.
Non tolleriamo che le politiche di palazzo, soprattutto in un periodo di elezioni amministrative, portino alla totale e definitiva svendita di ciò
che è nostro, di tutti.
Vi informiamo che la Baia dei Turchi è l'unica località pugliese, seconda solo agli ulivi secolari, presente nella classifica nazionale del FAI dei luoghi scelti come "luoghi del cuore" dagli italiani.
Chiediamo che, rispettando le scelte degli Otrantini, dei Salentini, degli amanti della natura e del paesaggio salentino provenienti da tutto il mondo, la Baia dei Turchi diventi "area di libera fruizione per alto interesse paesaggistico", che sia vincolata dal piano paesistico anche come "luogo panoramico di primaria importanza", per la completa salvaguardia delle presenze ambientali e delle visuali panoramiche.
Vi chiediamo di intervenire subito secondo le idee e i programmi politici che avete sempre enunciato, bloccando il permesso così superficialmente concesso ad un solo privato cittadino.

federico de giorgi

Etichette:

3 Comments:

Blogger vento said...

Ciao cara Vale
che dire! Questi ne combinano una al giorno...ed una peggio dell'altra! Giusto per restare in tema, e per aggiungere la cosiddetta ciliegina sulla torta...nell'ulima legge di bilancio hanno "infilato" un articolo con il quale si autorizzano gli stabilimenti balneari con strutture rimovibili e con permessi stagionali, a restar lì tutto l'anno, ANCHE IN DEROGA ALLE LEGGI URBANISTICHE, AMBIENTALI E PAESAGGISTICHE!!!!!
Neanche i precedenti assessori fittiani avevano osato tanto e così spudoratamente!!
Ti giuro che quando l'ho letto mi sono cascate le braccia a terra...e la mia piccola Irene ha fatto una capriola di protesta nel pancione!!!
Un abbraccio forte forte da noi.
Gabri (+ Irene in allegato) e Blu..e Rubina in semi-esilio!

16:12  
Blogger vento said...

gabry... proprio ieri ti ho pensata intensamente...
su una barca in mezzo al tuo/nostro mare... a vedere il salento da "fuori"...
da san foca a costeggiare roca vecchia e torre dell'orso e la gente che già numerosa occupa le spiagge...
certo è bella la nostra terra ma è ferita.
abuso edilizio e scavi nella pietra per ottenere scese al mare dove non c'erano sembrano proprio delle grosse cicatrici
...e noi lo sappiamo non potranno mai più sparire, qualunque cosa si faccia.
in più: non solo non si fa niente ma si continua a peggiorare le cose...
ho la nausea.
ma non sono incinta come te purtroppo.
ho la nausea di questo tempo che ci tocca di vivere e ieri pensavo a quanto intensamente da ragazzina avevo il pensiero fisso di esser nata nell'epoca sbagliata... incoraggiata da chi mi diceva che avevo i lineamenti "antichi"... e pensavo anche che se solo così fosse stato avrei vissuto in un paradiso terrestre... naturalisticamente parlando, naturalmente.
vabbè.
aggiungo una nota di colore: in compenso sotto a sant'andrea, perchè fin lì ci siamo spinti, sembrava di essere in un altro luogo completamente, la vegetazione arrivava fin quasi
al mare, rampicanti sospesi nel vuoto dalla roccia e centinaia di uccelli ad abitarli a cantarli a partire in volo insieme e a dare a tutta la baietta l'idea di essere come... su un'isola deserta. e poi l'acqua del fondale che lì è sabbioso aveva un colore verde smeraldo intensissimo... fredda da bloccare il respiro... solo stefano s'è tuffato, ma per mezzo secondo. e poi... c'è un altro poi: di ritorno, volando sull'acqua, accanto alla nostra barchetta ha spiccato il volo, velocissimo, una straordinaria creatura, che sapevo esistere ma non avevo mai vista: un pesce angelo. volava letteralmente per, forse, cento metri... solo la coda sfiorava l'acqua mentre aveva due belle ali battenti... che meraviglia gabry, che meraviglia! ...e che stupore. come bambina.
speriamo di poter far vedere presto ad IRENE questo salento, e non quello di cui sopra, che tanto convivono e sono la stessa terra lo stesso salento. tanto amato.
speriamo di vederci presto noi e di raccontarci... magari in mezzo al sole sulla spiaggia...
baci grandi a tutti e quattro!
vale (sempre con mauro)

16:15  
Anonymous Anonimo said...

ho letto ora casualmente questo blog proprio xchè cercavo foto di quest'angolo di paradiso ovvero baia dei turchi.
spero tanto che nn abbiano accettato di deturpare anche questa baia che è x TUTTI un dono da tutelare e rispettare. avremmo dovuto già farlo per molti altri posti paesaggi coste colline montagne che ci appartengono e invece li distruggiamo nn lasciamo che rovinino anche qul pò che ci rimane.
io sono pugliese ma nn conoscevo il salento poi trasferitami al nord ho deciso di voler conoscere ogni angolo della mia bellissima regione xchè è una delle più belle d'italia. scoperto il salento e soprattutto baia dei turchi ci torno ogni estate. allora mi domando se una tale rara bellezza attira milioni di turisti(me le ricordo ancora le code in macchina per tornare a torre dell'orso dove eravamo di hotel)xchè mai volete rovinarla? lo fate x scopi economici? bhè deturpando questa baia avrete + da perdere che da guadagnarci o almeno questo è quanto mi auguro per voi.
con tutto l'amore che ho verso la mia amata Puglia , vi saluto
Angela

15:27  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


SIDEROFONO RAUCO oggetto sonoro di
  • antonio de luca



  • visite