20 agosto 2006

breve breve...

racconto di come sa cambiare velocemente il VENTO
di come sa cambiare in dieci minuti
di come sa cambiare in vent'anni.

Un tempo, io ragazzina, sulla spiagge sconfinate della costa ionica
batteva continuamente senza posa un vento fresco e forte di tramontana. Vento da nord.
I giorni di scirocco si contavano sulle dita, due o tre al massimo in un'intera estate,
ed erano giorni memorabili di gioco stancante con i cavalloni...
Nella maggior parte del tempo il mare era blu "oltremare" il cielo terso
e nitide le nuvole viaggiavano veloci e bianchissime
l'acqua fredda fredda ed uscirne era sempre comunque un brivido
perchè il vento di tramontana faceva venire la pelle d'oca.
La mamma o papà o, più grandi, l'uno con l'altro correvamo avanti a prendere l'asciugamano per coprirci...
Oggi i venti sono cambiati
lo scirocco, non ho dati statistici, sembra essere più frequente
visto che il mare, aiutato da quel vento che batte da dentro, piano piano ha eroso le coste
e diminuito l'arenile e ridotto gli spazi
e cambiato i paesaggi...
(non dimentico senz'altro il "contributo" degli abusi edilizi)

Nel primissimo pomeriggio di oggi
m'è venuta questa riflessione
quando ho visto velocemente mutare lo scenario in dieci minuti
sulla spiaggia del parco naturale di Torre Colimena
(la prima località che si incontra subito dopo aver varcato il confine tra le provincie di Lecce e Taranto)
quando cioè allo scirocco che imperava incontrastato da giorni
e increspava il mare e sfumava l'orizzonte
è subentrato "feroce" il vento di tramontana...
d'improvviso
la luce è cambiata
il mare è diventato la familiare tavola blu oltremare
gli ombrelloni hanno cominciato a prendere il volo
le persone hanno iniziato a correre a destra e a manca
il cielo si è pulito
l'acqua s'è freddata
mentre il vento portava folate roventi sdoganando il calore dei campi
in una giornata che contava sicuramente non meno di quaranta gradi...

1 Comments:

Anonymous Anonimo said...

Adesso siamo a melpignano
l'ufficio con il fare che prepara pass
accrediti, elenchi di nomi
e sguardi...
c'era Carlo Infante prima che mi dice che a Martignano, nella nuova biblioteca del mediterraneo ci sono computer Mac meravigliosi che nessuno sa usare...un buon consiglio per sollecitare chi di dovere...
vedremo che fare.
che fare!
mm

19:30  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


SIDEROFONO RAUCO oggetto sonoro di
  • antonio de luca



  • visite