20 agosto 2006

sulle memorie del vento

...certamente il vento conserverà memoria
ogni volta che
sfiora alberi
sassi
petali e foglie
pietre
muri
volti umani
capelli lunghi di donna
pelo folto d'animale
e piume di volatile alleato d'aria
pelo d'acqua marino
e pozza d'acqua non accolta dalla terra...
terrà con sè/in sè
traccia del passo compiuto, lieve, sulle cose del mondo...
ricorderà d'aver riempito vele
e tenuto su aquiloni
d'aver ribaltato tetti
asciugato lenzuola
origliato segreti
e trasportato suoni...

a questa complicità del vento
ai fatti della terra
proviamo a dare testo immagini e suggestioni...

1 Comments:

Blogger vento said...

... certamente il vento conserva memoria
e gli occhi di ieri noi cerchiamo,

quello sguardo!

Gli occhi dell'incanto, del fermo, del semplice

oggi compromesso
degradato dall'incuria.
Niente più è civico. Niente più è cittadinanza.
vivo abitare. Esserci.

C'era una ruralità che conservava
che sapeva,
che aveva profonda conoscenza
nello sperimentare
nel misurarsi con le cose della natura.

Ma oggi?
Oggi che il consumo fa le regole
anche la sabbia si fa pattumiera,
anche lo scoglio posacenere
anche il mare latrina!

Certamente il vento conserva memoria...
e di quella memoria vogliamo nutrirci
per ritrovare la mira la fare
l'ispirazione, il motivo
a...

Mauro Marino

12:55  

Posta un commento

Links to this post:

Crea un link

<< Home


SIDEROFONO RAUCO oggetto sonoro di
  • antonio de luca



  • visite